Rischi Specifici

626 Toolbox è una soluzione modulare assolutamente completa progettata per valutare i rischi da agenti chimici fisici presenti in azienda. 626 Toolbox, al suo interno, contiene più di 50 moduli funzionali distinti per valutare per esempio: il rischio chimico, il rischio rumoreil rischio vibrazioni, la movimentazione manuale dei carichi, lo stress, etc. Inoltre, tutte le valutazioni effettuate con 626 Toolbox possono essere importate (automaticamente) in 626 Express (software per la redazione del DVR elettronico).

Tutti i moduli di 626 Toolbox sono inoltre integrati in maniera trasparente dentro a 626 Express (software per la redazione assistita di documenti di valutazione del rischio).

Questo consente di condividere funzionalità (e moduli di valutazione) fra tutti i software appartenenti a 626 Suite permettendo al Cliente un forte risparmio di tempo rispetto ad analoghe soluzioni al momento presenti sul mercato.

rischio

I moduli a disposizione

Sicurezza lavoro

Valutazione Rischio Vibrazioni

Il modulo permette l'analisi ed il calcolo dell'esposizione dei lavoratori al Rischio Vibrazioni sia di tipo HAV (mano-braccio) sia di tipo WBV (corpo intero) ai sensi del D.Lgs. 81/08 e delle norme UNI EN ISO 5349-1 e 2631-1 con una banca dati interna di più di 3.300 misurazioni.

rimore

Valutazione Rischio Rumore

Il modulo permette l'analisi ed il calcolo del Rischio Rumore (sia da banca dati sia strumentale sia da fonometro) ai sensi del D.Lgs. 81/08, del D.M. del 02/05/2001, della Direttiva 89/686/CEE, delle norme UNI 9432:08, UNI 11252:07,  UNI 352:06, UNI 9612:11, UNI 9432:11, UNI 4869-2:98 e UNI 458:05 con una banca dati interna di circa 550 misurazioni.

radiazioni

Radiazioni ottiche luce LED

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio dovuto all'esposizione a Radiazioni Ottiche Artificiali non coerenti secondo quanto stabilito dall'art. 216, Allegato XXXVII del D.Lgs. 81/08, dalle norme UNI EN 14255-1:05, UNI EN 14255-2:06 e UNI EN 14255-4:07.

radiazioni

Radiazioni ottiche non coerenti

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio dovuto all'esposizione a Radiazioni Ottiche Artificiali non coerenti secondo quanto stabilito dall'art. 216 D.Lgs. 81/08, Allegato XXXVII del D.Lgs. 81/08, dalle norme UNI EN 14255-1:05, UNI EN 14255-2:06 e UNI EN 14255-4:07.

esplosione

Rischio esplosione

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio esplosione per atmosfere esplosive ai sensi del Titolo XI del D.Lgs. 81/08, della direttiva ATEX 94/9/CE, del D.P.R. 126/98, della Norma UNI EN 1127-1, delle norme CEI 31-30, 31-66 e 31-56.

microclima

Microclima severo

Il modulo permette di effettuare la valutazione del comfort microclimatico (sia moderato sia severo) negli ambienti di lavoro secondo quanto stabilito dall’Allegato IV del D.Lgs. 81/08, dalla UNI EN ISO 11079, dalla UNI EN ISO 7730 e dalla UNI EN 27243.

alarm

Ambienti confinanti

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio dovuto agli ambienti confinati ai sensi art. 3 del DPR 14 Novembre 2011 n. 177 "Regolamento recante norme per la qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi operanti in ambienti sospetti di inquinamento o confinanti, a norma dell'articolo 6, comma 8, lettera g), del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81".

aria

Rischio impianti trattamento aria

Il modulo permette di effettuare la valutazione dei rischi correlati all’igiene degli impianti di trattamento aria, ai contaminanti aero dispersi e all'ispezione visiva degli impianti secondo le linee guida approvate in data 07/02/13 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano ai sensi dell’art. 64 del D.Lgs. 81/08.

radiazioni

Rischio illuminazione

Il modulo permette di valutare il rischio relativo ai parametri illuminotecnici nel caso di illuminazione localizzata (UNI 10530, punto 3.2.6) dei lavoratori secondo quanto previsto dal D.Lgs. 81/08, dalla UNI EN 12464:2011 (parte 1, posti di lavoro interni) e dalla EN 13032 (sia parte 1 sia parte 2) elaborando, in automatico, misurazioni sul campo effettuate attraverso l’utilizzo di un Luxmetro.

sole

Rischio di colpi di calore - Metodo HEAT INDEX

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio dovuto al colpo di calore utilizzando il metodo Heat Index. L'Heat Index è un metodo che consente di valutare se durante l’attività lavorativa vi possa essere un rischio legato a valori di temperatura o umidità troppo elevati, valutando parametri quali ad esempio: temperatura, umidità, ventilazione dei locali, irraggiamento, etc.