Rischi Specifici

626 Toolbox è una soluzione modulare assolutamente completa progettata per valutare i rischi da agenti chimici fisici presenti in azienda. 626 Toolbox, al suo interno, contiene più di 50 moduli funzionali distinti per valutare per esempio: il rischio chimico, il rischio rumoreil rischio vibrazioni, la movimentazione manuale dei carichi, lo stress, etc. Inoltre, tutte le valutazioni effettuate con 626 Toolbox possono essere importate (automaticamente) in 626 Express (software per la redazione del DVR elettronico).

Tutti i moduli di 626 Toolbox sono inoltre integrati in maniera trasparente dentro a 626 Express (software per la redazione assistita di documenti di valutazione del rischio).

Questo consente di condividere funzionalità (e moduli di valutazione) fra tutti i software appartenenti a 626 Suite permettendo al Cliente un forte risparmio di tempo rispetto ad analoghe soluzioni al momento presenti sul mercato.

rischio

I moduli a disposizione

richi chimici ispra

Valutazione Rischio Chimico Campionato

Il modulo permette di redigere il Documento di Valutazione del Rischio Chimico (rielaborando in automatico i risultati dei campionamenti fisici effettuati sul campo dal cliente stesso) secondo quanto previsto dalle direttive 95/320/CE, 98/24/CE, 2000/39/CE, 2006/15/CE e dal regolamento (CEE) n. 793/93. Il software è già aggiornato al Regolamento 1272/2008 (CLP) con la gestione dei pittogrammi, delle frasi H, EUH e P.

Spinta e traino

Movimentazione manuale carichi - Sollevamento e Trasporto ISO 11228-1

Il modulo permette la valutazione delle condizioni di movimentazione manuale dei carichi (mono, multiple e frammiste) attraverso l'utilizzo della UNI ISO 11228-1 (metodo N.I.O.S.H.) con il calcolo in automatico sia del Peso Limite Raccomandato (PLR) sia dell’Indice di Sollevamento (IS).

rimore

Valutazione Rischio Rumore

Il modulo permette l'analisi ed il calcolo del Rischio Rumore (sia da banca dati sia strumentale sia da fonometro) ai sensi del D.Lgs. 81/08, del D.M. del 02/05/2001, della Direttiva 89/686/CEE, delle norme UNI 9432:08, UNI 11252:07,  UNI 352:06, UNI 9612:11, UNI 9432:11, UNI 4869-2:98 e UNI 458:05 con una banca dati interna di circa 550 misurazioni.

Sicurezza lavoro

Valutazione Rischio Vibrazioni

Il modulo permette l'analisi ed il calcolo dell'esposizione dei lavoratori al Rischio Vibrazioni sia di tipo HAV (mano-braccio) sia di tipo WBV (corpo intero) ai sensi del D.Lgs. 81/08 e delle norme UNI EN ISO 5349-1 e 2631-1 con una banca dati interna di più di 3.300 misurazioni.

Spinta e traino

Sovraccarico biomeccanico - Metodo STRAIN INDEX

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio dovuto a patologie muscolo-scheletriche del distretto mano-polso-gomito utilizzando il metodo Strain Index (di Moore e Garg) per attività ripetitive basate su un solo compito.

Spinta e traino

Movimentazione manuale pazienti

Il modulo permette la determinazione del rischio legato alla movimentazione manuale dei pazienti ospedalizzati utilizzando un algoritmo di calcolo il cui livello di accuratezza è simile a quella ottenibile tramite l'applicazione dell'indice MAPO (Movimentazione e Assistenza Pazienti Ospedalizzati).

Spinta e traino

Movimentazione manuale carichi - Spinta e traino ISO 11228-2

Il modulo permette la valutazione delle condizioni di movimentazione manuale dei carichi per il trasporto in piano in caso di spinta o traino utilizzando la UNI ISO 11228-2 (metodo Snook e Ciriello).

richi chimici ispra

Valutazione Rischio Chimico ISPRA

Il modulo permette di redigere il Documento di Valutazione del Rischio Chimico secondo un metodo di calcolo simile a quello elaborato dall'ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) che prende in considerazione il rischio da esposizione ad agenti chimici pericolosi e ad agenti cancerogeni e mutageni ai sensi del Titolo IX, Capo I, D.Lgs. 81/08 con un database di circa 13mila sostanze chimiche (e preparati) già pre-valutate ai fini del calcolo. Il software è già aggiornato al Regolamento 1272/2008 (CLP) con la gestione dei pittogrammi, delle frasi H, EUH e P.

rischi specifici

Valutazione rischio chimico MoVaRisCh

Il modulo permette di redigere il Documento di Valutazione del Rischio Chimico con un metodo di calcolo simile al MoVaRisCh con un database di circa 13mila sostanze chimiche (e preparati) già pre-valutate ai fini del calcolo. Il software è già aggiornato al Regolamento 1272/2008 (CLP) con la gestione dei pittogrammi, delle frasi H, EUH e P.

Spinta e traino

Movimentazione manuale dei bassi carichi ad alta frequenza ISO 11228-3

Il modulo permette la valutazione analitica del rischio collegato alla movimentazione manuale di bassi carichi ad alta frequenza degli arti superiori attraverso l'applicazione della norma UNI ISO 11228-3 parte 1 e 2 (metodo OCRA).

Spinta e traino

Movimentazione manuale carichi - Spinta e traino SUVA

Il modulo permette la valutazione delle condizioni di movimentazione manuale dei carichi per il trasporto in piano in caso di spinta o traino utilizzando il metodo SUVA (ovvero il metodo della cassa nazionale dell’assicurazione infortuni svizzera).

ergonomia

Valutazione posturale - Metodo REBA

Il modulo permette di effettuare la valutazione posturale del rischio dovuto a patologie muscolo-scheletriche dell’arto superiore e del collo utilizzando il metodo REBA (Rapid Entire Body Assessment).

ergonomia

Ergonomia

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio ergonomico dovuto al lavoro sedentario secondo quanto stabilito dall'art. 15, lettera d) del D.Lgs. 81/08

madri

Lavoratrici madri

Il modulo permette di effettuare la valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza delle lavoratrici in gestazione, post-parto, in allattamento o madri adottive/affidatarie secondo quanto stabilito dal D.Lgs. 151/01 e dall’art. 183 del D.Lgs. 81/08.

Stress

Valutazione Stress - Metodo ASS

Il modulo permette di valutare i rischi collegati allo stress da lavoro correlato negli ambienti di lavoro secondo quanto stabilito dall’art. 28, comma 1 del D.Lgs. 81/08 attraverso l’applicazione di un algoritmo di calcolo con accuratezza paragonabile al metodo I.R.P. (Inventario dei Rischi Psicosociali).

Stress

Valutazione Stress - Metodo ISPESL

Il modulo permette di valutare rischi collegati allo stress da lavoro correlato negli ambienti di lavoro secondo quanto stabilito dall'art. 28, comma 1 del D.Lgs. 81/08 attraverso l'applicazione del metodo proposto dal "Network Nazionale ISPESL per la Prevenzione del Disagio Psicosociale nei Luoghi di Lavoro".

campo elettromagnetico

Campi elettromagnetici

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio dovuto all'esposizione ai Campi Elettromagnetici secondo quanto stabilito dal D.Lgs. 81/08 (Titolo VIII, Capo IV), dalla Legge 36/01, dal CEI 106-11, CEI 211-6, CEI 211-7, dal UNI CEV ENV 13005 e dalle Linee guida ISPESL.

dvr

Schede di sicurezza

Il modulo permette di creare in automatico, partendo dal DVR o dal POS, le schede di sicurezza (per mansione, macchinario, attrezzatura ed impianto) da distribuire poi ai lavoratori ai sensi degli articoli 18, 28 e 29 del D.Lgs. 81/08.

Stress

Valutazione Stress - Metodo ISPESL HSE

Il modulo permette di valutare  rischi collegati allo stress da lavoro correlato negli ambienti di lavoro secondo quanto stabilito dall’art. 28, comma 1 del D.Lgs. 81/08 attraverso l’applicazione del metodo ISPESL HSE per aziende fino ad un massimo di 50 lavoratori.

Spinta e traino

Sovraccarico biomeccanico - Metodo HAL/ACGIH TLV

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio dovuto a patologie muscolo-scheletriche del distretto mano-polso-gomito utilizzando il metodo HAL/ACGIH (Hand Activity Level/American Conference of Governmental Industrial Hygienists) TLV (Threshold Limit Value) per compiti ripetitivi protratti per un periodo minimo compreso fra le 4 e le 8 ore al giorno.

Spinta e traino

Sovraccarico biomeccanico - Metodo SUVA

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio dovuto al sovraccarico biomeccanico del rachide attraverso l'utilizzo del metodo dei Criteri Guida (MCG) proposto dal SUVA. Il metodo consente di valutare se durante l'attività lavorativa vi possa essere una sollecitazione significativa della colonna lombare e può essere utilizzato per effettuare valutazioni orientative delle condizioni di lavoro nel caso di movimentazioni ripetitive.

ergonomia

Valutazione posturale - Metodo RULA

Il modulo permette di effettuare la valutazione posturale del rischio dovuto a patologie muscolo-scheletriche dell’arto superiore, del collo e della posizione delle gambe legato soprattutto alla prolungata permanenza in posizioni statiche utilizzando il metodo RULA (Rapid Upper Limb Assessment).

ergonomia

Valutazione posturale - Medoto OWAS

Il modulo permette di effettuare la valutazione posturale del rischio dovuto a patologie muscolo-scheletriche dell’arto superiore e del collo utilizzando il metodo OWAS (Ovako Working-postures Analysis System).

alarm

Piano di emergenza e evacuazione

Il modulo consente la redazione del piano di emergenza ed evacuazione permettendo di pianificare le operazioni da compiere in caso di emergenza, di definire le vie di fuga (e le relative procedure di evacuazione), di gestire gli estintori, di definire la segnaletica di sicurezza, di definire i compiti da assegnare al personale, etc.

videoterminale

Lavoro al videoterminale

Il modulo permette di valutare i rischi dovuti all’utilizzo di attrezzature munite di videoterminale secondo quanto stabilito dal Titolo VII del D.Lgs. 81/08 (art. 174 e Allegato XXXIV).

antincendio

Carico di incendio

Il modulo permette di calcolare il carico di incendio degli edifici con un numero illimitato di locali secondo quanto stabilito dal D.Lg.s 81/08, dal D.M. del 10/03/1998 e dal D.M. 09/03/2007 attraverso l'utilizzo di un'ampia banca dati interna facilmente espandibile.

biologico

Rischio biologico

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio dovuto all'esposizione ad agenti biologici (non sanitari) ai sensi del D.Lgs. n. 81/08, Titolo X, CAPO I e dell'allegato XLVI utilizzando il metodo di calcolo sviluppato da ARPA e INAIL Liguria

cancerogeno

Rischio cancerogeno

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio dovuto all'esposizione ad agenti cancerogeni ai sensi del D.Lgs. n. 81/08, Titolo IX, CAPO II, utilizzando un metodo semi-quantitativo a "matrice" basato su un concetto di stima delle probabilità.

esplosione

Rischio esplosione

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio esplosione per atmosfere esplosive ai sensi del Titolo XI del D.Lgs. 81/08, della direttiva ATEX 94/9/CE, del D.P.R. 126/98, della Norma UNI EN 1127-1, delle norme CEI 31-30, 31-66 e 31-56.

microclima

Microclima severo

Il modulo permette di effettuare la valutazione del comfort microclimatico (sia moderato sia severo) negli ambienti di lavoro secondo quanto stabilito dall’Allegato IV del D.Lgs. 81/08, dalla UNI EN ISO 11079, dalla UNI EN ISO 7730 e dalla UNI EN 27243.

alarm

Ambienti confinanti

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio dovuto agli ambienti confinati ai sensi art. 3 del DPR 14 Novembre 2011 n. 177 "Regolamento recante norme per la qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi operanti in ambienti sospetti di inquinamento o confinanti, a norma dell'articolo 6, comma 8, lettera g), del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81".

sole

Radiazioni solari

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio relativamente all’esposizione dei lavoratori a radiazioni ultraviolette (UV) emesse dal sole secondo quanto previsto dalla EN 14255-1, dalla EN 14255-4, dal CIE 17.4 e dalla ISO/CIE 17166.

aria

Rischio impianti trattamento aria

Il modulo permette di effettuare la valutazione dei rischi correlati all’igiene degli impianti di trattamento aria, ai contaminanti aero dispersi e all'ispezione visiva degli impianti secondo le linee guida approvate in data 07/02/13 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano ai sensi dell’art. 64 del D.Lgs. 81/08.

radon

Rischio Radon

Il modulo permette l’analisi ed il calcolo dell’esposizione dei lavoratori che operano in ambienti sotterranei al rischio Radon ai sensi D.Lgs. 230/95, del D.Lgs. 241/00, del D.Lgs. 257/01 e del D.Lgs. 81/08 Titolo II e Allegato IV.

alcol

Rischio alcol e sostanze stupefacenti

Il modulo permette di valutare rischi collegati all’assunzione di alcol e droghe da parte dei lavoratori secondo quanto previsto dagli art.li 17, 18, 25, 26, 36, 37 e 50 del D.Lgs. 81/08. Il metodo di calcolo è basato su quanto previsto dalle circolari emanate dalla Regione Lombardia il 22/01/2009 e il 22/09/2009, sull’intesa Stato-Regioni del 2006 sull’alcol e del 2007-2009 sulle sostanza stupefacenti.

radiazioni

Rischio illuminazione

Il modulo permette di valutare il rischio relativo ai parametri illuminotecnici nel caso di illuminazione localizzata (UNI 10530, punto 3.2.6) dei lavoratori secondo quanto previsto dal D.Lgs. 81/08, dalla UNI EN 12464:2011 (parte 1, posti di lavoro interni) e dalla EN 13032 (sia parte 1 sia parte 2) elaborando, in automatico, misurazioni sul campo effettuate attraverso l’utilizzo di un Luxmetro.

sole

Rischio di colpi di calore - Metodo HEAT INDEX

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio dovuto al colpo di calore utilizzando il metodo Heat Index. L'Heat Index è un metodo che consente di valutare se durante l’attività lavorativa vi possa essere un rischio legato a valori di temperatura o umidità troppo elevati, valutando parametri quali ad esempio: temperatura, umidità, ventilazione dei locali, irraggiamento, etc.

alarm

Rischio Amianto

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio relativamente all’esposizione dei lavoratori alle fibre di amianto come previsto dal Titolo IX, Capo III del D.Lgs. 81/08.

radiazioni

Radiazioni ottiche non coerenti

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio dovuto all'esposizione a Radiazioni Ottiche Artificiali non coerenti secondo quanto stabilito dall'art. 216 D.Lgs. 81/08, Allegato XXXVII del D.Lgs. 81/08, dalle norme UNI EN 14255-1:05, UNI EN 14255-2:06 e UNI EN 14255-4:07.

radiazioni

Radiazioni ottiche luce LED

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio dovuto all'esposizione a Radiazioni Ottiche Artificiali non coerenti secondo quanto stabilito dall'art. 216, Allegato XXXVII del D.Lgs. 81/08, dalle norme UNI EN 14255-1:05, UNI EN 14255-2:06 e UNI EN 14255-4:07.

alarm

Rischio scariche atmosferiche

Il modulo permette di valutare il rischio da scariche atmosferiche secondo quanto previsto dall'art. 29 del D.Lgs. 81/08 e dalla norma CEI EN 62305:13. Il modulo determina, in automatico, la tollerabilità del rischio, e le relative misure di protezione da adottare, permettendo inoltre un inserimento facilitato attraverso l'utilizzo di un'ampia banca dati con il numero medio di fulminazione annue per ben 8.086 comuni.

Rischi chimico INRS

Valutazione Rischio Chimico INRS

Il modulo permette di redigere il Documento di Valutazione del Rischio Chimico secondo un metodo di calcolo simile a quello elaborato nel 2005 dall'I.N.R.S e dal C.N.P.P. (istituto statale francese equivalente all'ex. I.S.P.E.S.L.) che prende in considerazione il rischio per la salute, la sicurezza e l’ambiente con un database di circa 13mila sostanze chimiche (e preparati) già pre-valutate ai fini del calcolo. Il software è già aggiornato al Regolamento 1272/2008 (CLP) con la gestione dei pittogrammi, delle frasi H, EUH e P.

Rischi chimici alpirisch

Valutazione Rischio Chimico Al.Pi.Ris.Ch.

Il modulo permette di redigere il Documento di Valutazione del Rischio Chimico secondo un metodo di calcolo simile a quello elaborato dalla Regione Piemonte nel 2016 che prende in considerazione il rischio da esposizione ad agenti chimici pericolosi ai sensi del Titolo IX, Capo I, D.Lgs. 81/08 con un database di circa 13mila sostanze chimiche (e preparati) già pre-valutate ai fini del calcolo. Il software è già aggiornato al Regolamento 1272/2008 (CLP) con la gestione dei pittogrammi, delle frasi H, EUH e P.